Ambiente

ARIA, ACQUA,SUOLO

Questa è la sfida che l’umanità deve affrontare nei prossimi anni: la popolazione in continuo aumento, più bocche da sfamare, riduzione delle aree agricole con conseguente intensificazione delle colture, inquinamento ambientale. Per il bene di tutti  bisogna PROTEGGERE E RISPETTARE L’AMBIENTE.

  • Dal momento che il nostro paese e’ immerso nei campi, ovvero in aree agricole intensamente coltivate la nostra amministrazione intende promuovere incontri con la popolazione, in particolar modo con gli agricoltori, durante i quali, specialisti del settore presenteranno moderne tecniche agricole atte a migliorare il rapporto con la natura:
  1. minima lavorazione del terreno: preserva l’integrità della micro-flora/fauna diminuisce drasticamente l’inquinamento atmosferico in quanto si evitano 2/3 passaggi di macchine operatrici nel campo .
  2. nuove tecniche di irrigazione: permettono un’efficiente copertura del suolo ed un risparmio idrico fino al 60 % (pivot,manichette, sub-irrigazione ecc.)
  3. Rotazione delle colture: con il giusto avvicendarsi delle colture si migliora la fertilità del terreno e si controlla naturalmente il proliferare di parassiti.
  4. Utilizzo dei concimi e diserbi chimici: purtroppo in un territorio che ci obbliga, per mancanza di aree,ad un’agricoltura di tipo intensivo siamo costretti all’utilizzo di concimi e diserbi chimici. La conoscenza ed il corretto utilizzo porta ad un minimo impatto ambientale
  5. lotta intergrata: in rispetto alle nuove disposizioni dettate dalla CEE ma soprattutto in rispetto alla NATURA  si può limitare l’utilizzo di fitofarmaci introducendo animali antagonisti e colture alternative in modo da evitare il più possibile la “chimica”.
  • Ci impegneremo ad un gestione accurata delle zone verdi esistenti  chiedendo anche la collaborazione in modo volontario alle associazioni e ai cittadini, riteniamo che la cura del  verde possa diventare momento di aggregazione  e svago .

Sicuramente e’ nostra priorità l’area del fiume Gambara (canale Rodone ), intendiamo gestirla al meglio in collaborazione di associazioni e volontari che  amano il “nostro fiume'” . Non vogliamo però vincolarci a organismi Provinciali, Regionali ecc. che prima di tutto non conoscono l’area e le esigenze di Fiesse, e sopratutto  assoggettano TUTTO il territorio a rigide regole  e pesanti oneri.

  • Il ” piedibus” è il modo più sano,sicuro,divertente ed ecologico per andare e tornare da scuola. Si tratta di un autobus che va a piedi, i bambini vengono accompagnati da due adulti, un “autista”davanti e un “controllore” che chiude la fila. È un’esperienza che in altri comuni ha riscosso grande successo . I nostri bambini scopriranno nuovi angoli del nostro paese, le regole della circolazione, prenderanno fiducia in loro stessi e facendo un pochino di movimento mattutino risveglieranno meglio corpo e mente!!
  • In materia di rifiuti intendiamo lavorare  verso una raccolta differenziata “puntuale” mediante assegnazione di codice a barra per ciascuna utenza in modo da poter applicare una tariffazione molto più congrua in base alla produzione effettiva dei rifiuti: ogni casa avrà il suo codice tramite il quale  si potrà quantificare il volume del differenziato  e di conseguenza meno rifiuti produrrà meno pagherà! A richiesta forniremo il composter  gratuito ad uso famigliare,che comporterà un’importante risparmio del costo smaltimento rifiuti oltre alla produzione di concime organico “sano”.
  • Promuoveremo e sosterremo tutte le iniziative volte al contenimento energetico , al riciclo e alla tutela dell’ambiente, per questo motivo Noi di AD FLEXUM abbiamo già cominciato utilizzando carta riciclata e cartucce rigenerate per il materiale informativo riguardante la nostra lista.

 

“Credo che avere la Terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare”                                .                                                                                                                            cit. Andy Warhol

ARIA, ACQUA,SUOLO

 

Questa è la sfida che l’umanità deve affrontare nei prossimi anni: la popolazione in continuo aumento, più bocche da sfamare, riduzione delle aree agricole con conseguente intensificazione delle colture, inquinamento ambientale. Per il bene di tutti  bisogna PROTEGGERE E RISPETTARE L’AMBIENTE.

  • Dal momento che il nostro paese e’ immerso nei campi, ovvero in aree agricole intensamente coltivate la nostra amministrazione intende promuovere incontri con la popolazione, in particolar modo con gli agricoltori, durante i quali, specialisti del settore presenteranno moderne tecniche agricole atte a migliorare il rapporto con la natura:
  1. minima lavorazione del terreno: preserva l’integrità della micro-flora/fauna diminuisce drasticamente l’inquinamento atmosferico in quanto si evitano 2/3 passaggi di macchine operatrici nel campo .
  2. nuove tecniche di irrigazione: permettono un’efficiente copertura del suolo ed un risparmio idrico fino al 60 % (pivot,manichette, sub-irrigazione ecc.)
  3. Rotazione delle colture: con il giusto avvicendarsi delle colture si migliora la fertilità del terreno e si controlla naturalmente il proliferare di parassiti.
  4. Utilizzo dei concimi e diserbi chimici: purtroppo in un territorio che ci obbliga, per mancanza di aree,ad un’agricoltura di tipo intensivo siamo costretti all’utilizzo di concimi e diserbi chimici. La conoscenza ed il corretto utilizzo porta ad un minimo impatto ambientale
  5. lotta intergrata: in rispetto alle nuove disposizioni dettate dalla CEE ma soprattutto in rispetto alla NATURA  si può limitare l’utilizzo di fitofarmaci introducendo animali antagonisti e colture alternative in modo da evitare il più possibile la “chimica”.

 

  • Valorizzazione agricola del territorio promuovendo il vero Km 0.Il nostro è un paese prettamente agricolo, purtroppo però sulle nostre tavole di prodotti coltivati a Fiesse ne finiscono ben pochi. Al fine di avere prodotti sani, nostri e a prezzi vantaggiosi siamo dell’idea di creare una sorta di “poliagricola” cioè, stimolare le aziende locali a dedicare anche una piccola parte dei raccolti al consumo locale e d’altro canto far conoscere ai cittadini questa realta’.

Sarà quindi compito della Nostra amministrazione sviluppare il “Mercato Contadino Fiesse Km.0” :

  1. Mettere a disposizione infrastrutture atte ad accogliere la distribuzione dei prodotti;
  2. Impostare  uno più giorni di “mercato” fissi al mese;
  3. Pubblicizzare “in lungo ed in largo” l’iniziativa;
  4. Sviluppare una sorta di collaborazione con i “mercati contadini” dei comuni limitrofi per condividere nuove idee o progetti.

 

  • Ci impegneremo ad un gestione accurata delle zone verdi esistenti  chiedendo anche la collaborazione in modo volontario alle associazioni e ai cittadini, riteniamo che la cura del  verde possa diventare momento di aggregazione  e svago .

Sicuramente e’ nostra priorità l’area del fiume Gambara (canale Rodone ), intendiamo gestirla al meglio in collaborazione di associazioni e volontari che  amano il “nostro fiume'” . Non vogliamo però vincolarci a organismi Provinciali, Regionali ecc. che prima di tutto non conoscono l’area e le esigenze di Fiesse, e sopratutto  assoggettano TUTTO il territorio a rigide regole  e pesanti oneri.

  • Il ” piedibus” è il modo più sano,sicuro,divertente ed ecologico per andare e tornare da scuola. Si tratta di un autobus che va a piedi, i bambini vengono accompagnati da due adulti, un “autista”davanti e un “controllore” che chiude la fila. È un’esperienza che in altri comuni ha riscosso grande successo . I nostri bambini scopriranno nuovi angoli del nostro paese, le regole della circolazione, prenderanno fiducia in loro stessi e facendo un pochino di movimento mattutino risveglieranno meglio corpo e mente!!
  • In materia di rifiuti intendiamo lavorare  verso una raccolta differenziata “puntuale” mediante assegnazione di codice a barra per ciascuna utenza in modo da poter applicare una tariffazione molto più congrua in base alla produzione effettiva dei rifiuti: ogni casa avrà il suo codice tramite il quale  si potrà quantificare il volume del differenziato  e di conseguenza meno rifiuti produrrà meno pagherà! A richiesta forniremo il composter  gratuito ad uso famigliare,che comporterà un’importante risparmio del costo smaltimento rifiuti oltre alla produzione di concime organico “sano”.
  • Promuoveremo e sosterremo tutte le iniziative volte al contenimento energetico , al riciclo e alla tutela dell’ambiente, per questo motivo Noi di AD FLEXUM abbiamo già cominciato utilizzando carta riciclata e cartucce rigenerate per il materiale informativo riguardante la nostra lista.

 

“Credo che avere la Terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare”                                .                                                                                                                            cit. Andy Warhol

Style Switcher

Layout options
Header options
Accent Color Examples
Background Examples (boxed-only)
View all options →