Territorio

Videosorveglianza

Attualmente il sistema di videosorveglianza nel territorio necessita di un ampliamento a causa del susseguirsi di furti avvenuti negli ultimi periodi.

Verranno valutate zone sensibili del paese dove posizionare le nuove telecamere, procedendo successivamente all’ espansione della copertura sulle frazioni di Cadimarco e Cavezzo.

E’ nostra intenzione installare su tutte le direttrici di entrata/uscita al paese telecamere di lettura targhe interfacciate automaticamente con le forze dell’ordine.

Collaborazione con le Forze dell’ordine.

E’ indispensabile che il cittadino denunci le situazioni che ritiene pericolose per se stesso e per gli altri concittadini direttamente alle Forze dell’ordine preposte o in alternativa informare tempestivamente il responsabile del servizio presso il comune su un numero di telefono attivo 24 ore al giorno.

Riteniamo fondamentale promuovere e coinvolgere tutti i cittadini alla campagna “Fiesse Sicura” .

Istituzione corpo di Protezione Civile.

Formare personale volontario all’interno della comunità Fiessese, che sia in grado di intervenire nelle situazioni di calamità su tutto il territorio nazionale e ove richiesto anche oltre confine .

La Regione Lombardia finanzia iniziative preposte alla previsione, prevenzione , emergenza e ripristino che solo gli uomini della Protezione Civile sono in grado di affrontare nell’immediatezza .

 

Estratto del Messaggero Veneto 6 Maggio 1976

Il volontariato regionale di Protezione civile del Friuli Venezia Giulia nasce in uno dei momenti più bui della storia della nostra regione: il terremoto del 6 maggio del 1976, in seguito al quale la voglia di fare, “di dare una mano “ di migliaia di persone hanno permesso di mettere in moto quella “macchina” della solidarietà, su cui si è fondato tutto l’impegno per promuovere la ricostruzione. 

Tale esperienza ha messo in evidenza l’importanza dell’apporto di persone che volontariamente e gratuitamente si mettono a servizio della società in momenti di emergenza;  proprio il ruolo cruciale svolto dal volontariato in queste situazioni ha spinto la nostra Regione a valorizzare questa forza, al servizio della tutela dell’incolumità della collettività, pensando ad un volontariato di protezione civile non più improvvisato sulla base di spinte emozionali, ma strutturato ed inserito in un Sistema regionale integrato di protezione civile costituito da soggetti ben definiti e soprattutto abituati a collaborare non solo in emergenza ma anche in tempo di “pace”.

Style Switcher

Layout options
Header options
Accent Color Examples
Background Examples (boxed-only)
View all options →